Ufficio

Via Cairoli 1/4
16124 Genova
t. +39 010 8970500
f. +39 010 8970344

Follow us

InTw

7 vantaggi di un chatbot per le aziende e i consumatori

Alcune soluzioni di IA permettono oggi a molti settori di business di automatizzare parte delle attività interne, facendo così risparmiare alle aziende tempo e denaro e guadagnare in termini di fidelizzazione e user experience.

 

I vantaggi di un chatbot per le aziende costituiscono un beneficio concreto nel mondo del business. Questi software, capaci di intrattenere con gli utenti una conversazione semplice ma realistica, rappresentano infatti un importante supporto per le attività di business.

Questi modelli sono considerati un investimento particolarmente adatto alle aziende di diversi settori, che sono abituate a gestire un gran traffico di richieste scritte e telefoniche da parte di consumatori e clienti. La combinazione dell’attività degli operatori umani e dei chatbot consente alle aziende di gestire una quantità sempre maggiore di richieste.

Ma quanto è importante oggi per un’azienda mettere a disposizione dei propri clienti un chatbot? Se state prendendo in considerazione di implementare un chatbot personalizzato, ecco 7 vantaggi di un chatbot per le aziende, che forse potranno chiarirvi un po’ le idee sull’argomento.

Infografica 7 vantaggi di un chatbot per le aziende

1. Rimane sempre a disposizione dell’utente

I chatbot rimangono a disposizione degli utenti tutto il giorno e a qualsiasi ora, offrendo una disponibilità che gli operatori umani potrebbero difficilmente garantire. Gli utenti in difficoltà si aspettano infatti, sempre più spesso, una risposta istantanea e one-to-one al problema.

Questi sistemi intelligenti garantiscono una risposta rapida e in tempo reale ai consumatori, rendendo anche più facile per le aziende gestire richieste numerose. Questa disponibilità permette alle aziende che ne fanno uso di differenziarsi dai competitor e rendersi più affidabili agli occhi dei clienti.

2. Può essere implementato su varie piattaforme di contatto

Per mettere a disposizione degli utenti un chatbot non è necessario sviluppare un’app. Questi possono infatti essere implementati su diverse piattaforme di contatto (es. social media, messaggistica istantanea o siti web) secondo un approccio di omnicanalità, che offre un’esperienza coerente e di qualità.

I chatbot appaiono solitamente in un angolo dello schermo, senza intromettersi nella navigazione dell’utente e senza disturbarne il percorso online. Il chatbot propone agli utenti una serie di specifiche domande archiviate in un database per cercare di venire in aiuto del consumatore.

3. Raccoglie informazioni utili sui consumatori

Tramite le domande poste agli utenti, i chatbot sono in grado di raccogliere una gran quantità di dati personali dei clienti di un’azienda. In questo modo, è possibile avere un’idea più precisa dei singoli interlocutori e offrire un’assistenza altamente personalizzata, sulla base dei dati raccolti e delle analisi svolte sul comportamento dei consumatori.

I chatbot possono così guidare gli utenti negli acquisti, fornire informazioni precise e dettagliate in base alle loro esigenze e offrire consigli personalizzati secondo i loro gusti e le loro necessità. Inoltre, possono raccogliere feedback relativi al servizio clienti e migliorarne gli aspetti più problematici.

4. Consente di risparmiare tempo e risorse preziose

Ai chatbot viene affidato il compito di risolvere compiti semplici e ripetitivi, che non avrebbe senso far svolgere a operatori umani. Questa distinzione permette alle aziende di risparmiare in termini economici e di tempo. Ma consente anche di dedicare più risorse competenti alla risoluzione di pratiche complesse e meno standard.

Questo aspetto si coniuga bene con la tendenza delle nuove generazioni a preferire l’assistenza via chat al contatto telefonico diretto. In questo modo, le risorse umane possono dedicarsi completamente agli utenti che invece preferiscono poter interagire con un operatore fisico.

5. Può interagire con utenti multilingue

I chatbot multilingue offrono la stessa esperienza comunicativa a tutti gli utenti senza distinzioni e possono gestire velocemente migliaia di conversazioni contemporaneamente in diverse lingue. Per rendere le conversazioni ancora più personalizzate è possibile selezionare espressioni, emoji e GIF coinvolgenti e divertenti, lasciando spazio alla creatività.

Localizzando correttamente le espressioni a disposizione o il nome stesso del chatbot si può attribuire un particolare tono di voce al brand, rendendolo più riconoscibile e di conseguenza affidabile agli occhi dei consumatori.

6. Aiuta le aziende ad aumentare le vendite

Raccogliendo le corrette informazioni e guidando l’utente nella giusta direzione, è possibile aumentare le vendite anche attraverso l’uso dei chatbot. Questi permettono infatti di raggiungere i clienti giusti al momento giusto con messaggi mirati e personalizzati. Inoltre, possono aiutare il cliente a rimanere aggiornato sui nuovi prodotti e sulle offerte in corso, offrendo anche la propria assistenza per la fase di acquisto e di valutazione del prodotto.

7. Può essere usato in diversi campi di applicazione

I vantaggi di un chatbot per le aziende sono davvero tanti: questi possono essere utilizzati in diversi settori di business e per diverse attività. Per esempio, nel settore del retail e dell’e-commerce possono essere utilizzati nell’ambito del customer service per rispondere alle domande dei clienti e risolvere problemi tecnico-organizzativi.

Nel settore del marketing possono invece essere utilizzati per raggiungere gli obiettivi di lead generation, per raccogliere dati interessanti e aumentare le interazioni con l’esterno. Nel campo dell’IT invece, per risolvere problemi tecnici interni ed esterni e nell’ambito HR, per supportare le attività del personale e l’inserimento di nuovi dipendenti all’interno di un’azienda.

Stai progettando un chatbot per la tua azienda e hai bisogno di training data per allenarlo? Raccontaci il tuo progetto e insieme troveremo la soluzione più adatta alle tue esigenze.